VACANZE-Likibu:Top 10 destinazioni italiane per festeggiare Halloween in un...

PROPRIETA’ INTELLETTUALE-Udine, brevetti e marchi fanno crescere il manifatturiero:...

25 ottobre 2017 Commenti disabilitati su USABILITA’-Design inclusivo e tecnologie accessibili: torna a Roma il World Usability Day (8/9 novembre) Commerciale

USABILITA’-Design inclusivo e tecnologie accessibili: torna a Roma il World Usability Day (8/9 novembre)

Tecnologie per tutti, usabilità dei servizi, inclusione ed empatia alla base della progettazione: temi caldi e speaker internazionali a confronto, nella quarta edizione del World Usability Day Rome, che torna nella Capitale l’8 e il 9 novembre

 

 Creare tecnologie e prodotti per tutti, sottolineare l’accessibilità e l’usabilità di servizi, mettere l’empatia alla base di un processo di progettazione human-centered: è questo il focus su cui si confronteranno gli oltre 15 speaker italiani e internazionali durante le due giornate della quarta edizione del World Usability Day Rome, in programma per l’8 e il 9 novembre a Parco Leonardo, Fiumicino (Roma).

 

Tra di loro, Emmanuel Sevrin – Project manager UN World Food Programme, con un intervento incentrato sul miglioramento della user experience dei servizi digitali pensati per i rifugiatiMatteo De Santi – UX/UI e Product Designer- e Lorenzo Fabbri – Content Designer, del Team per la Trasformazione Digitale, che presenteranno il progetto Designers Italia; Ernesto Belisario – avvocato e Senior partner di E-Lex, che illustrerà in modo chiaro e veloce le opportunità offerte dal Foia, la legge che permette a chiunque l’accesso a documenti e dati detenuti dalle pubbliche amministrazioni; e Rosana Ardila – Open Innovation Manager di Mozilla, sulle opportunità offerte dalla delocalizzazione dei processi di sviluppo e design in un’ottica di ampliamento dell’inclusione.

 

Organizzato per il quarto anno consecutivo dalla Experience Design Agency nois3, il World Usability Day porta avanti la mission di diffondere buone pratiche di progettazione e user centered design, e si inserisce in un network verticale ampio e consolidato negli anni. Al centro del dibattito dell’edizione di quest’anno, la Inclusion through UX: e cioè la user experience come promotore dell’inclusione, il design thinking per creare tecnologie e prodotti per tutti, l’accessibilità e l’usabilità di servizi, l’empatia come base di un processo di progettazione human-centered.

 

Il mondo sta cambiando, ma le società faticano a trasformarsi in comunità aperte, bilanciate e soprattutto inclusive. La tecnologia sta avanzando in parallelo a cambiamenti politici e demografici: è un momento cruciale in cui possiamo e dobbiamo contribuire a plasmare un futuro migliore, dove l’essere umano torna al centro della progettazione di sistemi e servizi inclusivi, spiega Carlo Frinolli, CEO di nois3 e Founder di WUDRome –“Dobbiamo tenere presente l’unicità delle persone, i contesti e le problematiche che vivono quotidianamente, i bisogni e le necessità che hanno. Abbiamo dunque il compito di progettare per tutti, non solo per le società più evolute economicamente.

 

 World Usability Day

 

Il World Usability Day è la Giornata Mondiale dell’Usabilità, nata nel 2005 come iniziativa della Usability Professionals Association (UXPA) per garantire che i servizi e i prodotti importanti per la vita umana siano di più facile accesso e più semplici da usare.

Ogni anno, il secondo giovedì del mese di novembre, sono più di 200 gli eventi organizzati in oltre 43 paesi di tutto il mondo per sensibilizzare la popolazione e formare i professionisti a proposito degli strumenti e delle problematiche centrali per la ricerca, lo sviluppo e la pratica di una buona usabilità.

Nell’edizione romana, sono stati coinvolti oltre 30 speaker e più di 700 partecipanti in tre edizioni.

 

nois3

nois3 è uno dei punti di riferimento nazionali sulle tematiche di user experience e progettazione human-centered. Èuna Experience Design Agency con base a Roma, che sviluppa brand concept visivi e strategie digitali innovative.

È composta da un team interdisciplinare e pratica un approccio di co-design, progettando un percorso di storytelling digitale per migliorare e consolidare identità e strategia di comunicazione dei progetti che segue.

È partner di formazione di diverse realtà nazionali e organizza eventi per sensibilizzare sulle tematiche di design thinking e buona usabilità.

 

Comments are closed.