LAVORO – Ddl: in audizione rappresentanti Pmi e sindacati

LAVORO – Decreto flussi: solo per 80mila stagionali

14 aprile 2010 Comments (0) Dalla home page

UE – Turismo: 1,8 mln di imprese con 9,7 mln di occupati

Una visione strategica per la politica del turismo dell’Unione europea, questo l’obiettivo della conferenza europea, in corso a Madrid, degli operatori del settore turistico per rilanciare un settore chiave dell’economia dell’Unione che comprende un’ampia gamma di prodotti e di destinazioni e coinvolge diversi attori, pubblici e privati, con ambiti di competenza estremamente decentrati, spesso a livello regionale e locale. Infatti, l’Europa ha le carte in regola per promuovere quel turismo di qualita, sostenibile e accessibile, che ne fa qualcosa di unico al mondo, grazie al suo patrimonio storico, artistico e culturale, alla formazione elevata del personale e all’attenzione per l’ambiente. Secondo il vicepresidente Antonio Tajani, commissario responsabile per l’Industria e l’imprenditoria, “il turismo e una delle attivita economiche che presenta le potenzialita piu significative di crescita e occupazione nell’Ue. Come tutti i settori economici, quello del turismo ha risentito della recente crisi, ma ha dimostrato tuttavia di essere uno dei settori che meglio hanno retto, al punto che di recente da segni di ripresa e di crescita”.

Il trattato di Lisbona riconosce l’importanza del turismo ed attribuisce per la prima volta una competenza specifica all’Unione europea in questo campo con la possibilita di prendere decisioni a maggioranza qualificata: cio dovrebbe contribuire a rafforzare la posizione dell’Unione europea quale maggiore destinazione turistica al mondo tanto piu che l’industria turistica dell’Ue genera piu di 5% del Pil europeo e nel turismo sono attive 1,8 milioni di imprese che danno lavoro a circa il 5,2% della forza lavoro complessiva (circa 9,7 milioni di posti di lavoro). Se si tiene conto anche dell’indotto, il contributo stimato del turismo alla creazione del Pil e molto piu grande: il turismo genera indirettamente piu di 10% del PIildell’Unione europea e occupa circa il 12% della forza lavoro.

Nel corso della conferenza di Madrid si discuteranno tematiche specifiche tra cui l’innovazione e la competitivita, il turismo sostenibile e socialmente responsabile, nonche i modi per rafforzare l’immagine dell’Europa quale destinazione turistica. Ministri e segretari di Stato di tutti i Paesi dell’Ue e dei paesi candidati scambieranno i loro punti di vista assieme a rappresentanti delle parti in causa europee e del settore privato. Le conclusioni della conferenza serviranno a preparare una strategia coordinata e coerente in relazione alle iniziative future di politica turistica da intraprendersi a livello europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.