CRISI – Svolta alla CCIAA Roma: richiesta convocazione straordinaria

AMBIENTE – Eco reati: commissione contro i reati ambientali...

10 settembre 2013 Comments (0) News

SVILUPPO – Ricerca: Zanonato in visita a Cern e Ompi, opportunità per il sistema produttivo italiano

ono molto soddisfatto di avere visitato il Cern e avere constatato personalmente i successi che la fisica ha conseguito in questi anni. Auspico che l’Italia, uno dei Paesi leader nei vari settori di ricerca, possa continuare ad assicurare il giusto supporto finanziario anche per le importanti ricadute in campo industriale, medico e scientifico. Ho anche potuto apprezzare il forte coinvolgimento di molti giovani italiani nei diversi settori di ricerca. Lo ha affermato martedi 10 settembre il ministro Sviluppo economico Flavio Zanonato a Ginevra per una doppia visita: al Cern (Centro europeo per la ricerca nucleare) e all’Ompi (L’Organizzazione Mondiale per la Proprieta Intellettuale) a testimonianza della forte attenzione che il Governo ha verso le attivita di ricerca e sviluppo tecnologico anche per le rilevanti opportunita per il sistema produttivo italiano.

rolf-heuer-lhcNel corso della sua visita al Cern, il ministro ha incontrato il direttore generale professor Rolf Heuer e due nostri connazionali, rispettivamente il direttore della Divisione Ricerca Sergio Bertolucci e il presidente del Comitato Scientifico Fabio Zwirner, che hanno illustrato a Zanonato l’attivita dell’Istituto e annunciato l’organizzazione della manifestazione “Italy at Cern” per il 2014. Si tratta di una prestigiosa vetrina delle industrie italiane, giunta alla quarta edizione con l’evento del 2011, che ha registrato un’ampia e qualificata partecipazione di imprese del settore privato, soprattutto provenienti dal Nord e Centro Italia. L’evento ha come obiettivo quello di favorire le sinergie tra ricerche e imprese ospitando stand espositivi di una ventina di ditte, operanti in vari settori ad alta tecnologia come elettronica, ingegneria civile, meccanica di precisione, strumentazione da laboratorio, sistemi di test per resistenza a radiazione.

A conferma dell’alto livello di ingegneri, tecnici e fisici italiani che lavorano nel laboratorio ginevrino, Zanonato e stato inoltre informato che due dei principali esperimenti in corso nell’Istituto sono guidati da Paolo Giubellino (Alice) e Pierluigi Campana (Lhc-b), mentre in precedenza altri due erano sotto la responsabilita di Fabiola Gianotti, fino a marzo 2013 (Atlas), e Guido Tonelli, fino a dicembre 2011 (Cms, che pero ritornera a guida italiana con Tiziano Camporesi da gennaio 2014).

francis-gurry-2009-9-18-6-40-9Zanonato ha poi proseguito la sua visita a Ginevra incontrando il direttore generale dell’Ompi, Francis Gurry, che ha sottolineato come l’Organizzazione Mondiale per la Proprieta Intellettuale sia in una fase di forte crescita e rilevanza tra le Agenzie dell’Onu. In particolare, sono in sensibile aumento le domande per i servizi di esame del contenuto innovativo dei brevetti e di registrazione di marchi, brevetti e denominazioni di origine. Servizi che agevolano le aziende, anche italiane, nel conseguimento della protezione dei propri diritti di Proprieta Intellettuale nei Paesi membri dell’Organizzazione. Si tratta di un settore sempre piu importante e strategico ai fini della crescita economica mondiale.

Nel corso della visita e stato infine sottolineato dall’attuale dirigenza dell’Ompi il rapporto di proficua collaborazione con l’Italia, come dimostrano l’organizzazione congiunta di attivita di formazione e informazione sui benefici derivanti dalla protezione e dall’utilizzo dei diritti di proprieta intellettuale, in particolare per le Pmi (attivita co-finanziate dal Fondo Fiduciario italiano all’Ompi). A ulteriore prova del contributo che l’Italia ha offerto e offre all’Organizzazione, e stato recentemente commissionato alla Divisione Innovazione uno studio sulla proprieta intellettuale nel settore agro-alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.