SICUREZZA IT-Kaspersky Lab: malware impara a bypassare i meccanismi...

LAVORO-Co.Mark: ricerca nuovi Temporary Export Specialist per supportare l’internazionalizzazione...

1 settembre 2016 Commenti disabilitati su PIZZA-Napoli Pizza Village: stand Fratelli la Bufala (6-11 settembre) Commerciale

PIZZA-Napoli Pizza Village: stand Fratelli la Bufala (6-11 settembre)

Con lo stand numero 1 Fratelli la Bufala conquista la pole position al Napoli Pizza Village. In degustazione le pizze veraci della tradizione napoletana ed anche quelle speciali dedicate ai più piccoli, preparate secondo la Carta per i diritti alimentari dei bambini di cui è main sponsor, e parte del menu per bambini che sarà presto adottato da tutti i suoi ristoranti in Italia e all’estero. Con diciotto dei suoi pizzaioli partecipa poi al Campionato Mondiale del Pizzaiuolo il 6 e 7 settembre. Ospite dello stand il giovane pizzaiolo Daniele Gagliotta, da Nisida al Messico grazie a Fratelli la Bufala.

Fratelli la Bufala è number one! Alla sesta edizione dal 6 all’11 settembre del Napoli Pizza Village, l’evento internazionale dedicato alla pizza napoletana con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, i Pizzaioli Emigranti di Fratelli la Bufala sono in pole position sul lungomare Caracciolo. Ambasciatori della “napoletanità” nel mondo, sono pronti ad accogliere gli appassionati nello stand n. 1 dove saranno servite le pizze veraci della tradizione ed anche quelle speciali dedicate ai più piccoli, frutto del progetto avviato in primavera della Carta per i diritti alimentari dei bambini di cui è main sponsor, e parte del menu Fratelli la Bufala per bambini che sarà adottato da tutti i suoi ristoranti in Italia e all’estero.

Diciotto dei suoi pizzaioli sono poi iscritti alla 15° edizione del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo che si svolge il 6 e 7 settembre nello Stadio della Pizza appositamente allestito sul lungomare. Per l’occasione Fratelli la Bufala ospita anche alcuni pizzaioli, che utilizzeranno il ristorante dello stand per preparare l’impasto della pizza per il campionato, in arrivo dalla Russia – in vista di una potenziale partnership – e dal Messico.

E da Città del Messico, ospite dello stand, arriva anche Daniele Gagliotta che proprio grazie a Fratelli la Bufala ha avuto l’opportunità di imparare un mestiere e cambiare vita: Daniele è uno dei ragazzi coinvolti nel progetto ‘Finché c’è pizza, c’è speranza‘, promosso dall’associazione partenopea Scugnizzi e sostenuto dal 2010 da Fratelli la Bufala, per la reintegrazione nella società dei detenuti del carcere di Nisida. Ha iniziato a lavorare la pasta della pizza nella Pizzeria dell’Impossibile di Via De Blasiis 10 a Napoli, e dopo una esperienza in alcuni locali del marchio, compresa l’inaugurazione del ristorante nell’aeroporto di Capodichino, ha fatto carriera fino ad arrivare a soli 24 anni in Messico.

Fratelli la Bufala ha come obiettivo la diffusione a livello internazionale della cucina tradizionale campana con le sue ricette, in primis la classica pizza napoletana, e i suoi vini tipici, ma anche attraverso una selezione di prodotti made in Italy e di agricoltura biologica.

Con la recente apertura il 25 agosto scorso a Jeddah, ad oggi, i ristoranti Fratelli la Bufala sono 64, 50 in Italia e 14 all’estero, di questi una trentina sono gestiti direttamente mentre il resto è in franchising. Oltre ai locali distribuiti lungo tutta la penisola, in Europa Fratelli la Bufala ne conta quattro a Londra in posizioni strategiche quali Charing Cross, Knightsbridge, Piccadilly ed Edgware Road, ed è presente a Barcellona e Ixelles (Bruxelles). Nel resto del mondo sono garantiti i medesimi livelli di qualità e servizio anche a Dubai, al Cairo (Egitto), a Kusadasi nella provincia di Aydın e Izmir in Turchia, a Malta, Miami (USA) e Shanghai.

 

 

Comments are closed.