IMMOBILI – Imprese: volture catastali degli immobili delle imprese...

PROFESSIONISTI – Speciale riforma del lavoro: 4 guide operative...

11 settembre 2012 Comments (610) News

FISCO – Scadenze: le principali di settembre (da Il Sole 24 Ore)

Come di consueto ecco le principali scadenze fiscali di settembre da Il Sole 24 Ore. Tutti gli approfondimenti relativi agli adempimenti fiscali tratti da Soluzioni 24 Fisco.

Scadenza del 17.9.2012

Imposta municipale propria IMU – versamento

Adempimento:
Versamento della seconda rata dell’Imposta municipale propria (IMU) dovuta per l’anno in corso sull’abitazione principale e relative pertinenze.
Soggetti:
Proprietari di beni immobili e titolari di diritti reali di godimento su fabbricati, terreni agricoli e aree fabbricabili
Modalita:
NB la scadenza originaria e al 16/09 e slitta in quanto cade di domenica.
La rata e pari ad un terzo dell’imposta annuale dovuta, applicando, per il 2012, le aliquote base.
Il versamento va effettuato esclusivamente con mod. F24.
Normativa di riferimento:
– D.Lgs. 30/12/1992, n. 504, artt. 1, 3, 4, 5, 6, 8, 10, 14;
– D.Lgs. 14/03/2011, n. 23, art. 8, 9 e 14;
– D.L. 06/12/2011, n. 201, art. 13;
– Provvedimento Agenzia delle entrate 12/04/2012;
– Risoluzione 12/04/2012, n. 35/E;
– Circolare Mef 18/05/2012, n. 3/DF.
Codice tributo:
– 3912: IMU – imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze – articolo 13, c. 7, d.l. 201/2011 – COMUNE;
– 3913: IMU – imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale – COMUNE;
– 3914: IMU – imposta municipale propria per i terreni – COMUNE;
– 3915: IMU – imposta municipale propria per i terreni – STATO;
– 3916: IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – COMUNE;
– 3917: IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – STATO;
– 3918: IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – COMUNE;
– 3919: IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – STATO;
– 3923: IMU – imposta municipale propria – INTERESSI DA ACCERTAMENTO – COMUNE;
– 3924: IMU – imposta municipale propria – SANZIONI DA ACCERTAMENTO – COMUNE.
Sanzioni:
Sanzioni amministrative:
– omesso o insufficiente versamento: sanzione pari al 30% dell’ammontare non versato

Scadenza del 20.9.2012

Modello 770 ordinario

Adempimento:
Presentazione all’Agenzia delle Entrate della dichiarazione Modello 770 Ordinario relativo all’anno solare precedente.
Soggetti:
Sostituti di imposta.
Modalita:
N.B. La scadenza originaria fissata al 31 luglio e stata cosi prorogata con apposto D.P.C.M.
Presentazione telematica diretta:
– tramite Internet (qualora la dichiarazione e presentata per un numero di soggetti non superiore a 20);
– tramite Entratel (qualora la dichiarazione e presentata per un numero di soggetti superiore a 20);
– tramite i soggetti abilitati all’invio telematico individuati dall’art.3, c.3 del D.P.R. n. 322/1998.
Normativa di riferimento:
– D.P.R. 22/07/1998, n. 322, art. 2, 3 e 4;
– D.P.R. 07/12/2001, n. 435;
– D.L. 04/07/2006, n. 223, art. 37, co. 10;
– L. 24/12/2007, n. 244, art. 1, co. 217.
Sanzioni:
Sanzioni amministrative:
– omessa presentazione della dichiarazione: sanzione dal 120% al 240% delle ritenute non versate con un minimo di euro 258 piu euro 51 per ogni percipiente non indicato;
– omessa presentazione della dichiarazione con effettivo versamento delle ritenute: sanzione da euro 258 a euro 2.065 piu euro 51 per ogni percipiente non indicato;
– dichiarazione infedele: sanzione da 1 a 2 volte le ritenute relative all’importo accertato con minimo di euro 258;
– non completa indicazione di tutti i percipienti: sanzione da 1 a 2 volte le ritenute relative all’importo accertato con minimo di euro 258 piu euro 51 per ogni percipiente non indicato.
– dichiarazione irregolare: sanzione da euro 516 a euro 4.131.
La dichiarazione presentata entro 90 giorni puo essere regolarizzata con la sanzione ridotta a 1/8 del minimo.
In caso di tardiva od omessa trasmissione delle dichiarazioni da parte dei soggetti indicati nel comma 3 dell’articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, a carico dei medesimi si applica la sanzione amministrativa da euro 516 a euro 5.165.

Scadenza del 24.9.2012

Canone di concessione sugli apparecchi da intrattenimento

Adempimento:
Versamento del canone di concessione sugli apparecchi da intrattenimento, relativo al IV periodo contabile (luglio-agosto).
Soggetti:
Concessionari della rete telematica di cui all’art. 14-bis, co. 4 D.P.R. n. 640/1972
Modalita:
NB la scadenza originaria e al 22/09 e slitta in quanto cade di sabato.
Il versamento va fatto utilizzando il Modello F24-accise.
Normativa di riferimento:
– R.D. 18/06/1931, n. 773, art. 110 comma 6
– D.P.R. 26/10/1972, n. 640, art. 14-bis
– L. 23/12/2005, n. 266, art. 530
– D.M. 04/07/2007.
Codice tributo:
– 5185: canone ed interessi previsti dalla convenzione per l’affidamento in concessione dell’attivazione e della conduzione operativa della rete per gli apparecchi di cui all’art. 110, c.6, del TULPS (ris. n. 239/E del 06/09/2007).
Sanzioni:
Sanzioni amministrative:
– omesso o insufficiente versamento di imposte: sanzione pari al 30% dell’ammontare non versato;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.